Volontari in Pediatria

Con la loro presenza sensibile e solerte , essi potranno interagire nella struttura osservando, ascoltando ed agendo con discrezione ogni volta che vengano individuate o segnalate situazioni di disagio, di possibile complementarietà, di incoraggiamento per favorire la tranquilla ambientazione dei piccoli pazienti e dei loro congiunti.

I bambini, le mamme, i papà vivono il tempo con una ricchezza così soggettiva che ci inducono a discorrere di scansioni mai monotone , mai identiche a se stesse, intervalli diversi e personali che tutti noi esseri umani possiamo trasformare, arricchire o ahimè impoverire…

Mettiamo dunque in atto azioni di prevedibilità per la serenità e la maggiore sicurezza dei pazienti.

Ci si è interrogati a lungo sulle modalità di intervento per dare alla luce un ideale cooperativo nello spirito di reciprocità e di sinergie efficaci e valide e , dopo aver riflettuto sulle prime necessità , dietro prezioso suggerimento del dottor Brach del Prever, si è concordato sul fatto che i volontari dovranno rappresentare  : 

 

 

-         figure di riferimento per offrire sollievo ai genitori dei bambini spesso provati dalla continua assistenza ai loro figlioli;

 

-          figure di animazione e controllo in sala giochi ;

 

 

-         figure che organizzano attività ricreative in reparto             ( ritaglio, découpage, origami, letture ed interpretazioni  fiabe);

 

 

-          accompagnatori che aiutano a trovare ambulatori o destinazioni necessarie…;

 

-          fautori di scuola ospedaliera : nel caso in cui vi siano lunghe degenze si potrebbe ipotizzare la possibilità di un recupero didattico data la presenza di insegnanti tra i volontari .

 

 

Questi nuovi interlocutori darebbero la loro disponibilità ad essere presenti  nella struttura a turnazione  dal lunedì al venerdì e il sabato mattina.

 

Si produrrà in seguito eventuale tabella esplicativa degli orari e delle presenze di ciascuno.

 

Per poter essere operativi in tempi brevi sono state individuate forme di collaborazione con l’ “  Associazione

0-18 “   già presente nel Progetto di riorganizzazione dell’ “ Ospedale dolce casa ” che condivide un elenco di un gruppo di volontari/soci che collaboreranno vicendevolmente nella condivisione dei nobili intenti esplicitati nello Statuto.

 

Sono previsti inoltre incontri di formazione  con il Direttore , il neuropsichiatra infantile, l’assistente sociale e la caposala per conoscere le basilari norme igienico –sanitarie .

 

Si potranno incontrare  i membri delle altre Associazioni che già operano all’interno della struttura per una proficua e positiva conoscenza.

 

In conclusione si cercherà in ogni modo di attivare atteggiamenti di ascolto produttivo, di benevolenza amorevole e spontanea, di accoglienza generosa che rallegra e rasserena , di solidarietà affettuosa e concreta, di interventi efficaci e mirati atti a creare un cerchio comunicativo che educhi ad un clima di qualità ed efficienza, di speranza e di vera umanità.

VISITATORI ON LINE

Associazione 0 -18 ONLUS

C.F.: 91053680129

 

IBAN:

IT 63 J 02008 50240 000100823822

Uni Credit Banca

via Manzoni , 4

21013 Gallarate (VA)

 

Donazioni IlMioDono.it

IO NON CORRO SOLO 

è una sfida di beneficenza sportiva. Corri, cammina, nuota, pedala non solo per te stesso ma per chi è meno fortunato di noi, dando un senso più alto alla tua passione sportiva. [...]

CHI CORRE PER NOI

ANNO 2016
Giacomo Malpeli

ANNO 2013
Giacomo Malpeli: 1200 km

ANNO 2012
Giacomo Malpeli: 1200 km