PROGETTO

ANNO  2015 – 2016

 

L’Associazione di Volontariato 0 – 18 Onlus, nell’ottobre 2014, ha dato avvio al progetto “I care home, Accanto alla vita, sempre  dedicato ai bambini ed ai ragazzi che vivono realtà di disabilità e/o di disagio fisico, comportamentale,  familiare e/o economico.

Una piccola casa, situata nel Comune di Oggiona con Santo Stefano (VA), è diventato uno spazio di aggregazione dove i minori, con gli educatori e le famiglie, possono relazionarsi e crescere mediante laboratori di cucina, musica, facilitazione dell’apprendimento e attività artistiche varie, fra cui un laboratorio di manipolazione della terracotta, un altro del riciclo creativo e di pittura. Il nostro obiettivo è non solo quello di insegnare ai ragazzi a lavorare, a studiare, a realizzare oggetti, ad esibirsi in saggi e concerti, a …, ma soprattutto di portarli a saper essere, ma soprattutto di renderli consapevoli di essere capaci di relazionarsi, di stare in gruppo, di eseguire autonomamente una mansione, di chiedere aiuto, di rispettare la quotidianità di ognuno.


L’Associazione di Volontariato 0-18 Onlus è nata per “… perseguire il fine della solidarietà sociale, umana, civile, culturale, sportiva, ludica, della salute, di promozione, crescita, sviluppo umano, civile e quanto di inerente al sostentamento e miglioramento della vita e dello sviluppo della persona, sino al raggiungimento della maggiore età, con il limite massimo di anni 18 (diciotto) compiuti ….” e “… può prestare la propria opera nel mondo dell’assistenza a bambini e ragazzi in situazioni di disagio culturale e sociale, senza pregiudizi di razza, religione o altro, al fine anche di limitarne l’emarginazione e la solitudine” (dall’Atto costitutivo, Oggiona, data)   

 

La casa nel Comune di Oggiona con Santo Stefano (VA), messa a disposizione dell’Associazione sta diventando uno spazio polifunzionale dinamico, un luogo di promozione dell'agio giovanile e di prevenzione del disagio. Un luogo aperto, con la presenza di spazi chiusi, che favorisce l’incontro fra molteplici fasce d’età e di interessi. Un luogo che sta diventando un vero punto di riferimento per tutti i bambini e i ragazzi del territorio ed è riempito di significati da chi lo vive: i ragazzi e gli educatori con le famiglie. Un luogo ricco di stimoli e di opportunità, in cui i minori che lo frequentano (e fra questi, sono numerosi quelli che vivono realtà di disagio sia fisico che comportamentale, sia familiare che economico, ….),  impegnandosi con passione alle attività che vengono loro proposte, sono in grado di  sviluppare capacità e competenze personali e professionali, acquisendo non solo sicurezza e fiducia in se stessi ma anche l’esperienza  necessaria per inserirsi serenamente, oggi ed in futuro,  nel mondo del lavoro.

 

Perché questo progetto è dedicato ai bambini ed ai ragazzi che vivono realtà di disabilità e/o di disagio fisico, comportamentale,  familiare e/o economico. L’idea che molto spesso gira nella mente della gente è che i bambini e i ragazzi con disabilità e/o disagi di vario tipo difficilmente riusciranno a realizzarsi, a creare qualcosa di importante nella vita, perché si porteranno sempre dietro, come compagno sgradevole di cammino, le situazioni di disagio e/o di disabilità loro proprie. Ma non è vero: ogni persona è unica ed insostituibile e il disagio e la disabilità, a qualsiasi causa siano imputabili, non devono essere visti come la mancanza di un qualche cosa nella vita, ma piuttosto come un’opportunità per arricchire le proprie potenzialità, capacità, abilità. Talvolta si pensa che questi ragazzi non potranno mai essere veramente felici: anche in questo ci si sbaglia, perché un bambino creativo è di per sé felice. La creatività, che è la capacità di modificare, di trasformare, ma anche di modificarsi, di trasformarsi, di cogliere dalla realtà elementi di cambiamento per sé, è sorgente di felicità perché chi riesce a vivere un atto creativo si scopre unico ed originale, capace di rompere lo schema prefissato di come gli altri lo vedono e di come lui stesso si vede. L’originalità, una delle caratteristiche dell’esperienza creativa, non è riferibile ad una persona che fa delle cose strane, ma è legata a ciò che la persona è e quindi genera come qualcosa di unico. L’originalità non è solo del bambino estroverso che fa delle cose inconsuete, ma anche quella del bambino con difficoltà di apprendimento o con disagio comportamentale, che ha la possibilità di esprimersi per quello che è, diversamente da come gli è richiesto quotidianamente, attraverso nuovi linguaggi e nuove possibilità. La sfida di questo progetto vuole essere quella di far trovare ad ognuno la propria stella, il proprio cammino e il proprio posto nel mondo.

 

Gli obiettivi del progetto.

L’Associazione si propone l’obiettivo di accompagnare i ragazzi con disabilità e problematiche comportamentali nel loro percorso di crescita personale e sociale, fino al compimento del diciottesimo anno di età.

L’Associazione intende proporre un’educazione sostenibile, che guardi al minore come ad un individuo in crescita, che necessita di un percorso individualizzato che ne valorizzi attitudini e capacità e ne rispetti tempi, doti ed interessi, offrendo ai minori del territorio, alle famiglie ed agli insegnanti ed educatori uno spazio di aggregazione dove i minori possano socializzare con i coetanei con laboratori e attività di loro interesse. Nella casa i ragazzi hanno modo di dare continuità alle loro passioni, e gli educatori possono raccoglierne le richieste spontanee ed offrire loro spazi ed opportunità per la realizzazione.

 

I Laboratori

Sono in programma:

  • Laboratori per insegnare ai ragazzi a cucinare. Esperti cuochi, panettieri e pasticceri forniranno ai ragazzi le conoscenze teoriche necessarie e li affiancheranno ai fornelli, mostrando loro i “trucchi del mestiere” e coinvolgendoli in prima persona nella realizzazione di cibi buoni e  giusti 

  • Laboratori di musica, con l’intento di proseguire, con i ragazzi che escono dalla scuola secondaria inferiore, l’esperienza già da vissuta con il progetto “Musica Insieme” e di iniziare con altri un nuovo cammino artistico, all’interno di un percorso educativo e formativo fatto anche di solidarietà e volontariato.

  • Laboratori delle attività di sostegno all’apprendimento scolastico, di aiuto nello sviluppo della relazione con i compagni e gli adulti nonché di sviluppo individuale, affiancando le esperienze già in corso nella nostra Associazione.

Laboratori artistico - creativi con la finalità di stimolare il ragazzo nelle sue capacità manuali, artistiche e tecniche. Il laboratorio propone l’utilizzo di molteplici tecniche di lavorazione dei materiali e molteplici creazioni. I materiali utilizzati sono soprattutto materiale di recupero al fine di integrare in modo trasversale anche un tema importante come quello del riciclaggio e recupero di materiali di diversa natura. Le tecniche più svariate permettono di stimolare il ragazzo avvicinandolo all’arte nelle sue varie forme: pittura, scultura, bricolage, ecc.. In particolare, un laboratorio di manipolazione dell’argilla, in cui, i ragazzi possono sperimentare le molteplici possibilità creative che l’antica tecnica della terracotta permette, creando dei manufatti unici modellando e dando spazio alla propria fantasia, giocando con forme e segni, per impressione e incisione, creando texture e giochi di chiaro-scuro, contrasti di colore con gli ingobbi e sperimentando il colore con gli smalti. Nell’atto creativo del modellare, impastare, imprimere il proprio segno sulla terra vi è un impegno “fisico” e intellettuale che rende attivi e consapevoli delle proprie capacità.

 

  • Altri laboratori a risposta dei bisogni effettivi dei ragazzi.


La casa sarà aperta secondo un calendario mensile, con orari, attività, ... . Il calendario sarà esposto in un'apposita bacheca e sul sito dell’Associazione. L'accesso alla casa e ai vari laboratori sarà disciplinato da un regolamento e potrà avvenire previa compilazione della scheda di iscrizione da consegnare presso la sede.

 

Il progetto ed il territorio. Per definire i contenuti, gli spazi, le modalità di gestione, le connessioni con la rete del territorio, i rapporti tra Onlus 0 - 18 e l’amministrazione comunale e le altre realtà presenti sul territorio, l’Associazione si muoverà in modo che i laboratori e le attività proposte siano realmente rispondenti a bisogni e aspettative di tutti gli stakeholder diretti (minori) e indiretti (famiglie, insegnanti, operatori dei servizi, associazioni, cittadinanza) che saranno coinvolti nelle azioni che si svilupperanno.

Inoltre, anche per valorizzare il lavoro svolto dai ragazzi e le loro capacità, i prodotti realizzati nei laboratori saranno proposti al pubblico e con le offerte che si riceveranno, dedotte le spese, si darà avvio al sostegno di progetti similari, sia in Italia che eventualmente all’estero, ovunque siano coinvolti  minori che si trovino in condizioni economiche svantaggiose.


Gli strumenti di coinvolgimento.

  • Tutte le attività proposte verranno comunicate ai mass-media locali che serviranno da cassa di risonanza sul territorio, permettendo all’Associazione di far conoscere le sue molteplici attività e, soprattutto, i traguardi raggiunti dai ragazzi.

  • Si attiverà una campagna comunicativa attraverso i diversi strumenti di comunicazione dell’Associazione (Newsletter, sito web)

  • Si procederà ad una pubblicazione periodica della documentazione delle diverse tappe del progetto sulla pagina specifica del sito web dell’Associazione

  • Verrannoorganizzati eventi aperti al pubblico, anche alle aziende del settore, per rendere nota l’attività dell’Associazione e per creare una rete di contatti con le realtà produttive del territorio.

  • Saranno promossi incontri e manifestazioni per offrire al pubblico i prodotti e gli oggetti realizzati dai ragazzi, in modo che possano toccare con mano il frutto del loro operato, acquisendo autostima.

L’ambizione è di diffondere le attività dell’Associazione, riuscendo a coinvolgere un numero sempre più corposo di partners e permettendo così l’ampliamento del numero dei laboratori da proporre.

 

Risorse umane: presteranno la loro azione ed il tempo, mettendo in gioco le competenze professionali e le capacità umane:  

  • i volontari dell’Associazione con competenze varie, dall’insegnamento all’educazione

  • per quanto riguarda il laboratorio di cucina, alcuni cuochi professionisti ed alcuni panettieri dell’Associazione Panificatori.

  • per quanto riguarda il laboratorio di musica, insegnanti qualificati.

 

Spazi strumentali: sono i numerosi locali della casa sita in Oggiona con S. Stefano, con la cucina e le altre stanze, potenziali vetrine per l’esposizione e l’offerta al pubblico dei prodotti creati dai ragazzi e per l’organizzazione di eventi aperti al pubblico.

 

 Valutazione dei risultati

I ragazzi verranno accompagnati e seguiti passo passo nel loro percorso e nella loro crescita.

In particolare:

  • verrà effettuata un’iniziale analisi della situazione del singolo ragazzo e relativo affidamento delle mansioni più idonee, al fine di individuare possibili difficoltà; se necessario, ci si confronterà con il titolare dell’attività (il percorso sarà registrato su apposite schede aperte, consultabili solo dal personale autorizzato)

  • Vi sarà un attento tutoraggio durante tutto il percorso; dopo i primi 3 mesi di inserimento, vi sarà una verifica da parte di tutti gli educatori coinvolti per evidenziare eventuali miglioramenti da apportare la programma, anche in accordo con il ragazzo e la famiglia; il monitoraggio continuerà fino al termine con verifiche periodiche e confronti con la famiglia.  

  • Verrà mantenuto un dialogo periodico con il minore e con i suoi familiari.

 

Durata

1 anno (da ottobre 2015 a settembre 2016). E’ in programma, fin da ora, di proseguire nei laboratori già avviati, adeguando le modalità di svolgimento di ciascuno, con le modifiche necessarie ed opportune.


Costi

Per

  • Collaborazioni con personale qualificato

  • Prestazione di Volontari

  • Donazioni di beni e servizi

  • Acquisto materiale  e strumenti necessari per i laboratori

  • Consumi acqua ed energetici

  • Assicurazione                                                                                          

  • Pulizia ed acquisto di materiale vario per la pulizia (detersivi per pavimenti, per superfici, spugne, ecc)

  • Materiale di allestimento e pubblicizzazione per lo sviluppo del progetto

  • Organizzazione di eventi legati ai laboratori

                                      per una spesa complessiva prevista di €. 200.000,00

Reperimento fondi

I costi verranno coperti con:

  • donazioni di privati

  • il 5 per mille

  • l’organizzazione di eventi e manifestazioni

  • mercatini di manufatti realizzati dai soci e dai volontari

  • la partecipazione a bandi sia pubblici sia privati

  • finanziamenti bancari, da privati e pubblici


 

 Le donazioni potranno essere effettuate

 

con  bonifico bancario intestato a :

ASSOCIAZIONE 0 – 18 ONLUS

IBAN :  IT 63 J 02008 50240 000100823822

UNICREDIT BANCA – GALLARATE MANZONI

VIA MANZONI, 4  -  21013 GALLARATE (VA)

CAUSALE: PROGETTO “I CARE HOME. ACCANTO ALLA VITA, SEMPRE”

 

con il 5 per mille

indicando il codice fiscale di 0 – 18 ONLUS

91053680129

Il 5 per mille non sostituisce l’8 per mille e non costituisce nessun costo aggiuntivo.

E’ sufficiente apporre una firma nell’apposita sezione di uno dei seguenti modelli:

modello integrativo CUD;

modello UNICO per persone fisiche;

modello 730


VISITATORI ON LINE

Associazione 0 -18 ONLUS

C.F.: 91053680129

 

IBAN:

IT 63 J 02008 50240 000100823822

Uni Credit Banca

via Manzoni , 4

21013 Gallarate (VA)

 

Donazioni IlMioDono.it

IO NON CORRO SOLO 

è una sfida di beneficenza sportiva. Corri, cammina, nuota, pedala non solo per te stesso ma per chi è meno fortunato di noi, dando un senso più alto alla tua passione sportiva. [...]

CHI CORRE PER NOI

ANNO 2016
Giacomo Malpeli

ANNO 2013
Giacomo Malpeli: 1200 km

ANNO 2012
Giacomo Malpeli: 1200 km