ANNO  2017 – 2018

 

“L’incontro con il linguaggio dei suoni può essere occasione di crescita culturale e sociale 

per ogni bambino e in particolare per i bimbi diversamente abili.”

Premessa

L’Associazione di Volontariato 0 – 18 Onlus, nell’ottobre 2014, ha dato avvio al progetto “I care home, Accanto alla vita, sempre”,  dedicato particolarmente, ma non solo, ai bambini ed ai ragazzi che vivono realtà di disabilità e/o di disagio fisico, comportamentale,  familiare e/o economico.

La piccola casa, situata nel Comune di Oggiona con Santo Stefano (VA), è diventata uno spazio di aggregazione dove i minori, con gli educatori e le famiglie, possono relazionarsi e crescere partecipando alle attività dei vari laboratori del fare, con l’obiettivo non solo di insegnare ai ragazzi a lavorare, a studiare, a realizzare oggetti, ad esibirsi in saggi e concerti, a …, ma soprattutto di portarli a saper essere, rendendoli consapevoli di essere capaci di relazionarsi, di stare in gruppo, di eseguire autonomamente una mansione, di chiedere aiuto, di rispettare la quotidianità di ognuno.

Fin dalla nascita di questo centro, fra i vari laboratori del fare, vi è stato il Laboratorio di musica, dove ragazzi normalmente abili e ragazzi con lieve disagio hanno lavorato insieme e, attraverso suoni, movimenti, strutture, silenzi, pause ed echi, ed utilizzando strumenti specifici, hanno potuto vivere l’esperienza della solidarietà reciproca, del rispetto dell’altro, dello stimolo al cambiamento e alla progettualità.

 

Perché il laboratorio di musicoterapia

Sorretti dalla convinzione che  la musica abbia indubbiamente un impatto positivo su tutti i  bambini ma che, con coloro che sono colpiti da disabilità, i vantaggi siano ancora maggiori, a partire da settembre 2017, vorremmo rendere partecipi anche i ragazzi disabili di quella grande esperienza che è la musica, accogliendo nel gruppo musicale anche ragazzi con disabilità psichica e mentale, elaborando per essi percorsi didattici e attività musicali specifici. I ragazzi, che verranno accompagnati, sia individualmente sia in gruppo, da docenti specializzati, avranno la possibilità di esprimersi con un nuovo linguaggio, perché la musica permette di creare nuovi linguaggi mediante i quali esprimersi, offrendo, a tutte le persone con disabilità, una possibilità in più di trovare nuovi canali per comunicare, ma anche per divertirsi. Le sensazioni piacevoli che derivano dall’ascolto di melodie armoniose catturano l’attenzione e coinvolgono emotivamente. Questo significa che donano piacere, infondono benessere e contribuiscono ad aumentare la qualità della vita delle persone con disabilità.

 

Le  finalità

Fare musica per creare nel minore una forza motivazionale e una positiva ricaduta emotiva, sociale, relazionale, cognitiva e neurologica della pratica strumentale.

 

Gli obiettivi

Il presente laboratorio si propone i seguenti obiettivi, rivolti non soltanto agli allievi con disabilità, ma all’intero gruppo dei ragazzi che frequentano il laboratorio di musica:

·        considerare la disabilità come una risorsa;

·        tessere reti di solidarietà ed aiuto reciproco fra i ragazzi che frequentano il

          laboratorio;

·        creare relazioni di tutoraggio e di educazione tra pari;

·        facilitare l’integrazione e l inclusione di minori in difficoltà;

·        potenziare le capacità comunicative;

·        acquisire capacità relazionali;

 

Inoltre, la musica, grazie alle sue caratteristiche peculiari, può contribuire in modo efficace a raggiungere i seguenti obiettivi specifici:

  • interazione positiva con tutti i compagni;
  • potenziamento della creatività e dell’espressività;
  •  maggior autocontrollo negli interventi e nei movimenti in genere;
  •  rispetto delle regole del Centro e, in particolare, dei tempi e dei modi della comunicazione;
  • miglioramento dei tempi di attenzione e di concentrazione;
  • potenziamento della sicurezza personale;
  • maggiore autonomia operativa;
  • aumento del senso di responsabilità personale;
  • miglioramento dell’ordine e della precisione.

 

Gli obiettivi tecnici

  •  Imparare  l’uso di uno  strumento, adottando una tecnica specifica in base alle difficoltà dell’alunno;
  • Stimolare la produzione vocale attraverso il canto;
  • Riprodurre semplici ritmi;
  • Riprodurre semplici sequenze ritmiche;
  • Partecipare a esecuzioni di gruppo.

 

I Destinatari

Qualsiasi minore in età evolutiva in situazione di disabilità. I ragazzi che frequenteranno questo laboratorio avranno la possibilità di apprendere e sperimentare la musica, di suonare veri strumenti d’orchestra e di dare vita a concerti.

 

I tempi di attuazione

Da ottobre 2017 a giugno 2018, con sospensioni nel periodo natalizio e pasquale.

Le attività del laboratorio si svolgeranno secondo orari e modalità che verranno concordati e definiti con i genitori dei ragazzi che parteciperanno. Ogni incontro avrà la durata di 30 minuti circa.

 

Le fasi di realizzazione

  • Raccolta di informazioni sulla situazione dei ragazzi attraverso incontri con le famiglie, la scuola, i servizi.
  • Un incontro conoscitivo del bambino/ragazzo
  • Un  incontro di musicoterapia alla  settimana ( per tutto l’anno).
  • Incontri periodici con le famiglie.

Inoltre, ci saranno

  • Tre Verifiche, una all’inizio, una a metà e una al termine del percorso.
  • Valutazione del progetto e della sua ricaduta sul laboratorio di musica e sull’intero progetto “I Care Home”.

 

Metodi e tecniche

Attraverso l’osservazione diretta e partecipe i docenti, in possesso di abilitazione in Educazione musicale e di specializzazione per il sostegno, dedicheranno la loro  attenzione ai ragazzi, cercando di conoscerli in modo approfondito e di instaurare una relazione con loro, accogliendone il  linguaggio (qualunque esso sia) e rilanciando (quando sarà il momento) nuovi stimoli.

In relazione agli obiettivi specifici le proposte dei docenti saranno varie:

  • esplorazione dello strumentario;
  •  improvvisazione libera, guidata, individuale e in gruppo;
  •  esplorazione guidata dei parametri musicali;
  • ascolto di brani musicali (scelti dai docenti, dai ragazzi, insieme), analisi dei  contenuti emotivi, abbinamento musica – espressività corporea/pittorica/grafica anche attraverso l’utilizzo del computer e di software adatti;
  • composizione di brevi ritornelli, sonorizzazione di brevi storie, abbinamento   suoni/sensazioni e viceversa.

Per incrementare la capacità di collaborare e crescere insieme, oltre che di ascoltarsi, a tutti i ragazzi che frequenteranno il laboratorio di musica verranno proposte lezioni di musica d’assieme, a cui potranno partecipare, previa iscrizione, tutti coloro che lo desiderano, siano essi normodotati siano essi diversamente abili. I Docenti li aiuteranno anche a preparare piccoli spettacoli da presentare nelle diverse occasioni di festa, ed in particolare, un concerto che si terrà in occasione delle festività natalizie e uno che si terrà alla fine del corso, a data da destinarsi, a maggio o a giugno. Inoltre, i ragazzi del corso di musica, qualora lo desiderino, potranno partecipare a concorsi che si terranno nel territorio italiano (generalmente i concorsi di musica si svolgono nei mesi di marzo o aprile). 

 

Strumenti e materiale

Ogni minore userà il proprio strumento. Gli insegnati metteranno comunque a disposizione tastiere e chitarre per qualsiasi evenienza. Inoltre, sarà a disposizione dei docenti

  • un impianto HI FI .
  • personal computer.
  • selezione dello strumentario Orff.
  • strumenti musicali semi-professionali (chitarra, tastiera); libri illustrati, registratore e microfono.

 

La Verifica

Vi saranno un incontro di verifica all’inizio dell’anno, uno in itinere ed uno alla fine dell’anno. La verifica sarà effettuata tenendo conto degli obiettivi prefissati, nonché della metodologia applicata.

Le verifiche saranno effettuate in base ai seguenti parametri:

  • Impegno sia personale sia nei confronti del gruppo.
  • Acquisizione di specifiche capacità musicali, ascoltare, esprimersi e comunicare con mezzi vocali/ strumentali.  

 

La documentazione

Le attività del progetto verranno documentate anche tramite foto e riflessioni, di carattere scritto e/o orale. Il tutto sarà raccolto in un unico documento, che verrà conservato a cura dell’Associazione e che sarà visibile dagli interessati, dietro richiesta.

L’Associazione, al termine delle attività di laboratorio, rilascerà, ad ogni partecipante, un attestato di partecipazione.

L’Associazione ai sensi ex art.13 D.Lsg 196/2003, tratterà i dati personali, necessari allo svolgimento delle procedure del servizio, che riguardano i minori e le famiglie, secondo i principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza. I dati personali forniti verranno trattati esclusivamente per le finalità del Progetto (iscrizione, frequenza, attività ricreative ...). I dati potranno essere trattati anche con strumenti elettronici ed informatici e saranno memorizzati su supporti informatici, su supporti cartacei e su ogni altro tipo di supporto idoneo, in accordo con quanto previsto dalla legislazione.

 

Le risorse umane

Il progetto viene realizzato in stretta collaborazione tra:

1. L’Associazione 0 – 18 Onlus si avvarrà della collaborazione 

  • del Professore Pugliano Antonio, Docente di Educazione musicale e Referente del Progetto;
  • della Professoressa Marinoni Arianna, Docente di Educazione musicale;
  • dei Volontari che collaboreranno con i Docenti per assicurare il servizio.

2. Tutte le realtà (Comuni, Scuole, Parrocchie, Associazioni, .. ) operanti sul territorio, che vorranno collaborare alla realizzazione del progetto.

 

Il luogo

Le attività del progetto si svolgeranno nella Casa dei Nonni Erminia e Vito Ceriani, a disposizione dell’Associazione 0 – 18 Onlus, sita nel Comune di Oggiona con Santo Stefano (VA), in Via Campiglio 21.

 

I costi

 

· Compenso Docenti di musica (per un numero massimo di minori diversamente abili di 8 – 10 unità)

€. 3.000,00

· Acquisto strumentazione musicale

  • Strumentario Orff   €. 1.000,00
  • n.° 3 chitarre classiche €. 200,00
  • Personal computer  €. 500,00
  • Impianto Hi Fi  €. 300,00

· Materiale di studio (Libri , spartiti , Cd, ecc.) €. 200,00

· Materiale pubblicitario e organizzazione eventi e manifestazioni €. 500,00

· Totale €. 5.700,00

 

Valore aggiunto

 

Prestazioni dei Volontari a servizio del laboratorio di musicoterapia € 8.000,00

 

Il reperimento dei fondi

I costi verranno coperti con:

- donazioni di privati

- contributi da parte delle famiglie dei minori che frequentano il laboratorio

- organizzazione di eventi e manifestazioni

- mercatini di manufatti realizzati dai soci e dai volontari

- partecipazione a bandi sia pubblici sia privati

 

 

Le donazioni potranno essere effettuate

- con bonifico bancario intestato a :

ASSOCIAZIONE 0 – 18 ONLUS

IBAN : IT 63 J 02008 50240 000100823822

UNICREDIT BANCA – GALLARATE MANZONI

VIA MANZONI, 4 - 21013 GALLARATE (VA)

CAUSALE: PROGETTO “I CARE HOME. ACCANTO ALLA VITA, SEMPRE”

- con il 5 per mille

indicando il codice fiscale di 0 – 18 ONLUS

91053680129

Il 5 per mille non sostituisce l’8 per mille e non costituisce nessun costo aggiuntivo.

E’ sufficiente apporre una firma nell’apposita sezione di uno dei seguenti modelli:

- modello integrativo CUD;

- modello UNICO per persone fisiche;

- modello 730

 

In conclusione

 

Il sogno che abbiamo per il futuro è che possa nascere un ensemble che metta insieme ragazzi diversamente abili e normodotati.

VISITATORI ON LINE

Associazione 0 -18 ONLUS

C.F.: 91053680129

 

IBAN:

IT 63 J 02008 50240 000100823822

Uni Credit Banca

via Manzoni , 4

21013 Gallarate (VA)

 

Donazioni IlMioDono.it

IO NON CORRO SOLO 

è una sfida di beneficenza sportiva. Corri, cammina, nuota, pedala non solo per te stesso ma per chi è meno fortunato di noi, dando un senso più alto alla tua passione sportiva. [...]

CHI CORRE PER NOI

ANNO 2016
Giacomo Malpeli

ANNO 2013
Giacomo Malpeli: 1200 km

ANNO 2012
Giacomo Malpeli: 1200 km